LA ASL NON PUO’ CONTESTARE LA ATTESTAZIONE DI ESONERO O DIFFERIMENTO DELLA VACCINAZIONE RILASCIATA DAL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Molte ASL, su indicazione del Ministero della Salute hanno istituto commissioni di valutazione dei contenuti degli attestati di differimento e/o esonero. Il pretesto è dato dall’espressione letterale della norma di riferimento, vale a dire l’art. 4 comma 2 della legge 76/2021 laddove essa afferma che il medico di medicina generale attesta l’esonero o il differimento previa verifica di documentazione. I meri attestati, sprovvisti di documentazione d’appoggio,vengono ritenuti insufficienti dalla ASL e conseguentemente viene fissata la data della vaccinazione o inviata la comunicazione di sospensione. Si tratta di un’interpretazione del tutto errata.

La norma citata prevede che la verifica documentale delle patologie che determinano l’esonero o il differimento deve essere effettuata esclusivamente e preventivamente, dal medico di medicina generale. Egli è l’unico soggetto titolare della prerogativa di conoscere lo stato di salute del paziente e,quindi, autorizzato a prendere cognizione dei documenti. Non è consentita da un lato alcuna visione di documenti sanitari da parte delle ASL, dall’altro è vietata qualsiasi interferenza nella valutazione discrezionale effettuata dal MMG. Non deve,conseguentemente, essere allegata alcuna documentazione all’ASL oltre all’attestato del MMG. L’attesto del MMG fa stato fino a querela di falso: atto che le ASL si badano bene dal proporre.

Occorre opporre immediatamente all’ASL,e con diffida di contestazione di responsabilità diretta del titolare procedimento, l’abuso di potere che compie attuando un simile comportamento. La celerità è essenziale.

Qualora qualcuno si trovasse nella situazione di dover far fronte ad un attacco di questo tipo è bene che si rivolga ad un legale. In linea di principio sarebbe possibile dettare una lettera standard da inviare all’Asl, ma poiché ogni attestazione di esonero o di differimento presenta delle specifiche peculiarità appare opportuna un’assistenza personalizzata. Io collaboro con l’avv. Mauro Sandri che è contattabile all’indirizzo: avv.maurosandri@gmail.com

DISTINGUETE L’INFORMAZIONE DALLA PROPAGANDA

Le statistiche evidenziano che il numero dei morti per Covid e’ uguale a quello dei morti da vaccino soltanto che il numero dei morti per Covid e’ di molto sovrastimato (il numero comprende anche i decessi per altre cause ma catalogati come Covid poiche’ tampone positivi) mentre i morti da vaccino (senza parlare dei casi di effetti avversi gravi) sono molto sottostimati in quanto viene fatta poco e male solo la vigilanza passiva( denuncie individuali agli organi competenti che spesso non sono disponibili a raccogliere i dati).

I casi che vengono raccolti con la vigilanza passiva rappresentano un centesimo di quelli che si raccoglierebbero con la vigilanza attiva(effettuazione di indagini periodiche ai soggetti vaccinati) che dovrebbe essere fatta obbligatoriamente ma che non viene fatta!

Questo modo di agire e’ una autentica VERGOGNA sul piano etico, morale e deontologico ma viene sostenuto dal mainstream e da “pseudovirologi” disonesti e prezzolati che inondano le tv nazionali che contrariamente ai dettami dell’etica, della moralita’ e della deontologia fanno solo propaganda anziche’ una corretta informazione scientifica! Mariano Amici medico

L’intervista del Dottor Mariano Amici con Red Ronnie

Red Ronnie mi ha fatto una bella intervista senza pregiudizi, con domande scomode e stimolanti.

L’intervento del Dott. Mariano Amici a Lido dei Pini (Ardea) il 4 agosto 2021

Il mio intervento ad Ardea nell’occasione del convegno “EMERGENZA SANITARIA: PROSPETTIVE PER IL FUTURO”.

Abbiate la cortesia di ascoltarlo fino alla fine.

Sono sicuro che potrete trarne degli spunti importanti di riflessione. Non pretendo di essere il padrone della verità e sono pronto ad ascoltare critiche costruttive, sappiate però che il mio intento vuole essere quello di mettere i cittadini in condizione di ragionare con la propria testa al fine di poter compiere scelte consapevoli. Siamo difronte ad una autentica guerra mondiale che anche se viene combattuta senza armi sicuramente provocherà ferite profonde non tanto al corpo quanto all’anima. Stanno cercando di metterci gli uni contro gli altri, dobbiamo quindi combattere con l’arma della VERITÀ e diffonderla il più possibile solo cosi potremo riconquistare la LIBERTÀ che altrimenti perderemo per sempre!

GREEN PASS: EVITARLO SULLA BASE DELLE LINEE GUIDA DEL GOVERNO

Sono uscite le linee guida per essere esentati dal green pass. E’ sufficiente, fino al 30 settembre, una dichiarazione del medico di base, da esibire al controllante, in cui egli dichiara la sussistenza di controindicazioni alla vaccinazione. Non è necessario che sia il medico di base scelto a redigere questo attestato.

Come precisa la circolare del Ministro della Salute, esiste una doppia possibilità di evitare il vaccino : esso può essere controindicato perchè “aumenta il rischio di gravi reazioni avverse”, rendendolo “maggiore dei vantaggi indotti dalla vaccinazione” oppure può essere una precauzione evitarlo perchè “può aumentare il rischio di gravi reazioni avverse o che può compromettere la capacità del vaccino di indurre un’adeguata risposta immunitaria” . In questo caso la situazione va valutata caso per caso, facendo un bilancio del “il rapporto beneficio/rischio”.

Afferma ancora la circolare che in entrambi i casi, tuttavia, non va esclusa la possibilità di somministrare altri vaccini disponibili, rispetto a quello specifico per cui vale la controindicazione o la precauzione. Alla luce di queste affermazioni del Ministro della Salute vi sono ampi spazi per ottenere l’esenzione in quanto non vi è dubbio che in numerosissime ipotesi di patologie anche lievi, la somministrazione di un vaccino genico può determinare potenziali danni alla salute e violare il principio di precauzione.

E’ opportuno far precisare dal medico di medicina generale che,sempre, in forza del rispetto del principio di precauzione è sconsigliata la somministrazione di qualsivoglia vaccino.
Se il medico di base dovesse fare resistenza al rilascio del certificato potete richiedere l’ intervento dell’avv. Mauro Sandri, con cui collaboro scrivendo a vaccinigratis.tamponino@gmail.com

Mariano Amici, medico

L’intervento del Dott. Mariano Amici a Desenzano del Garda il 25 luglio 2021

L’intervento del Dottor Mariano Amici a Desenzano del Garda il 25 luglio 2021.

L’intervento del Dott. Mariano Amici a Firenze il 24 luglio 2021

L’intervento del Dottor Mariano Amici a Firenze il 24 luglio 2021.

“Emergenza Sanitaria: prospettive per il futuro” – Evento a Lido dei Pini, Ardea (RM)

Il 4 agosto – ore 20.30 – ad Ardea (RM), in località Lido dei Pini si terrà un evento dal titolo “Emergenza Sanitaria: prospettive per il futuro”. 

All’incontro prenderanno parte:

– Mariano Amici, medico diventato famoso per le sue strenue lotte in difesa dei diritti sanitari e civili dei cittadini che ad Ardea esercita e di cui fu sindaco in gioventù;

– Sara Cunial, deputato nota per aver denunciato lo scempio della gestione della fitopatologia OQDS-xylella, che colpisce gli ulivi pugliesi, e la violazione dei diritti umani rappresentata dalle azioni intraprese dal governo per la gestione dell’emergenza sanitaria da Covid;

– Edoardo Polacco, avvocato penalista che più volte ha bollato la campagna di vaccinazione come “speculazione terroristica vaccinale”, evidenziandone i problemi sociali, economici e di diritto;

– Ornella Mariani Forni, scrittrice e saggista, nota per le sue battaglie contro le vessazioni governative.

L’intervento del Dott. Mariano Amici in diretta con Elisa Renaldin il 12 luglio 2021

Il Dottor Mariano Amici ospite del programma “On Stage con Elisa” il 12 luglio 2021. La replica della diretta con Elisa Renaldin.

L’intervento del Dott. Mariano Amici a Piazza Libertà l’11 luglio 2021

L’intervento del Dott. Mariano Amici all’interno della trasmissione Piazza Libertà in onda su Canale Italia l’11 luglio 2021.

Guarda il video completo

  • Minuto 12.00
  • Minuto 38.44